PINACOTECA ALBERTINA DI TORINO

Postazione Interattiva dei Cartoni Gaudenziani

Progetto

Il progetto di riallestimento della sala dove sono conservati i Cartoni è stato pensato dalla Consulta e dalla Pinacoteca in un’ottica di accrescimento del ruolo della città di Torino come polo culturale italiano e internazionale. È considerato un contributo importante per valorizzare e migliorare la fruibilità del patrimonio storico e artistico della città.


La tecnologia che abbiamo messo a disposizione per questo nuovo allestimento consente al visitatore di scoprire i segreti e le tecniche del Rinascimento italiano.

 

Attraverso una comunicazione interattiva e l’illuminazione della sala si crea un’atmosfera intima e teatrale, con le opere emergono nello spazio oscuro come presenze sospese nel tempo e nello spazio.

 


POSTAZIONE INTERATTIVA CON IMMAGINI IN ALTA RISOLUZIONE


Le informazioni sulle opere sono fornite in italiano e in inglese attraverso la postazione touch screen posizionata davanti ai pannelli scorrevoli che ospitano i Cartoni esposti.

 

Abbiamo concepito e realizzato i contenuti tenendo conto del particolare contesto del Museo, riprendendo lo stile e la grafica istituzionali.

 

Tramite questo supporto è possibile approfondire in un unico punto molti aspetti sui cinquantanove disegni rinascimentali: accedere alla storia di ognuno, le riproduzioni fatte e visualizzare tutti i particolari attraverso la funzione “Esplora il disegno”, che permette di zoomare l’immagine e aumentare o ridurre il contrasto luminoso.

 

Altra funzione rilevante è la possibilità di confrontare i disegni preparatori tra loro.


Grazie alle immagini in alta definizione e ai testi critici è possibile aprire il confronto dei cartoni preparatori con le opere finite – attualmente conservate in diversi musei italiani ed esteri – e svelare come nelle botteghe del XVI secolo si impartiva l’educazione artistica, prima ancora della nascita delle Accademie di Belle Arti.


Le repliche dei disegni e le opere finite sono riportate anche sulla mappa, che indica la zona europea di provenienza delle riproduzioni.


Il totem, disegnato per essere accessibile a persone con disabilità fisiche, diventa così uno strumento di conoscenza e allo stesso tempo lente di ingrandimento sui Cartoni Gaudenziani e sulla Scuola.


Il sistema di illuminazione che è stata riformulato grazie all’uso di luci a LED e di sensori di presenza e di movimento che sono collegati direttamente alla postazione interattiva.

 

Il monitor touch screen si trasforma così in un elemento di gestione interna per controllare l’illuminazione attraverso il software che abbiamo installato al suo interno.

IMG_2195